Contattaci

Tel: 353-3886409

E-mail: info@pensierolibertaazione.com

Associazione culturale | Italia

logo-facebook.png
twitter.png
instagram.jpg

CHI SIAMO

LUCA PANTALEONE

Luca Pantaleone nasce nel 1989 a San Marco in Lamis, un piccolo comune del promontorio garganico, ma vive da sempre in Toscana.

Coltiva sin da piccolo interessi letterari, artistici e filosofici, che lo conducono a 19 anni a pubblicare il suo primo saggio di filosofia ("La Gabbia Logica", Graficaelettronica, 2009), in cui tratta della natura convenzionale della società e delle sue istituzioni, offrendone una soluzione in ottica esistenzialista.

Dopo la conclusione degli studi liceali consegue una laurea in Farmacia (Università di Siena) e una in Filosofia (Università di Firenze), indirizzando i suoi studi verso l’esistenzialismo, la logica, l’antropologia filosofica e la fenomenologia. Lavora dal 2013 nell'industria farmaceutica, ricoprendo il ruolo di specialista degli Affari Regolatori del farmaco presso aziende farmaceutiche di importanza internazionale.

È autore di diverse opere di filosofia e narrativa, tra cui i saggi La Gabbia Logica (Aracne, 2009-2019), Il problema della verità (Aracne, 2018), Saggi Logico-fenomenologici (Clinamen, 2019) e il romanzo Il Franco Cavaliere (Scatole Parlanti, 2019).

Dal 2017 è membro dell'Accademia Petrarca di Arezzo e nel 2019 ha vinto il primo premio del concorso nazionale di filosofia "Le figure del pensiero".

Presidente

SALVATORE TALLARICO

Nato nel 1989 a Crotone, città Pitagorica, sede di una delle più importanti scuole di pensiero dell'umanità della storia antica, cresciuto a Savelli, tra i meravigliosi boschi del Parco Nazionale della Sila, vive in Toscana, sua regione di adozione, da diversi anni.

Sin da piccolo si avvicina alla politica ideale e partecipata, respirandone, in casa e non solo,  la passione più vivida.

Si è laureato in Ingegneria Biomedica, indirizzando gli studi in discipline bio-chimiche e bio-meccaniche, all’Università di Pisa, dove oggi continua la propria formazione nel campo bio-elettrico e bio-informatico.

Ha all’attivo corsi di alta formazione universitaria e di perfezionamento in materie quali l’Economia e il Management Sanitario e l’Health Technology Assessment svolti presso importanti istituti di istruzione come l’ALTEMS dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Ha, inoltre, approfondito i propri studi con attività didattiche di Fundamentals of Project Planning and Management e di Health Leadership.

Tra le altre cose, si occupa di algoritmi diagnostico-terapeutici e di valutazioni economiche e modelli decisionali volti al miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza clinica, con particolare attenzione alle tematiche bioetiche e proprie dell’umanizzazione delle cure.

È tra gli autori del volume “La Neurologia dell’Urgenza-Emergenza, Algoritmi decisionali” edito dal Pensiero Scientifico, facendo parte del gruppo di lavoro che ha curato il capitolo “Disturbi della vigilanza e comi”.

Ha scritto articoli di divulgazione scientifica in materia di tecnologia biomedica e politiche sanitarie per testate giornalistiche accreditate.

Vicepresidente

JACOPO BUCCIANTINI

Jacopo Bucciantini nasce ad Arezzo nel 1993. Appassionato di discipline umanistiche e musicali, si laurea in Filosofia nel 2017, presso l’Università di Firenze. A seguito di numerosissime partecipazioni, nel corso degli anni, in progetti discografici in veste di batterista, compositore e produttore, nel 2016 diviene presidente dell’associazione di promozione sociale “L’ulcera del signor Wilson”.

 

Nel 2017 dirige il film “La sindrome di Charlin” e in seguito altri cortometraggi e mediometraggi. Dal 2018 riviste il ruolo di direttore della rivista d’arte “L’ulcera del signor Wilson” e collabora come saggista con le gallerie d’arte “The Circle Of Life” ed “Essence Fine Art”.

 

Nello stesso anno avvia una fruttuosa collaborazione con l’Università di Siena, grazie alla quale vengono realizzati innumerevoli progetti culturali. Nel 2019 organizza il festival cinematografico “CIN – Il Galà Del Film” che riscuote un grande successo di critica e pubblico.

Attualmente si occupa di estetica e neuroscienza, della incisione di tre album musicali e della realizzazione di due film.

Segretario

CARLOTTA LODOVICHI

Carlotta Lodovichi è nata a Poggibonsi, in provincia di Siena, nel 1989, ma vive a Foiano della Chiana in provincia di Arezzo, dove ha trascorso la sua infanzia ed adolescenza.

Ad Arezzo si diploma nel 2008 con il massimo dei voti al liceo classico F. Petrarca - indirizzo PNI, dove ottiene anche il premio per la miglior pagella scolastica e la migliore traduzione di greco all'esame di maturità, mentre nel 2013 consegue la laurea specialistica in Farmacia a Siena, con lode e bacio accademico, presentando una tesi sperimentale in farmacognosia dal titolo “Nuove acquisizioni farmacologiche su Sedum telephium L.: attività anti-aging”.

 

Inizia la sua carriera lavorativa come dipendente di una farmacia privata ma nel 2014 vince il concorso per l’ingresso nella Scuola di Specializzazione in Farmacia Ospedaliera di Firenze, dove tra il 2014 e il 2018 segue un progetto dal titolo “Target Therapy: appropriatezza del percorso diagnostico-terapeutico per la personalizzazione della terapia farmacologica e stesura di una linea guida per l’AOUS”. Durante la specializzazione  diventa anche titolare di una borsa di studio finalizzata alla prosecuzione dello studio di “Implementazione del sistema di farmacovigilanza attiva all’interno dell’AOUS” finanziata dalla Regione Toscana.

 

Consegue nel 2018 la specializzazione, con 70/70L, presentando una tesi sperimentale in farmaco-economia dal titolo “Utilizzo dei farmaci biosimilari in Reumatologia: Esperienza della Azienda Ospedaliera Universitaria Senese”. 

Nel 2015 ha frequentato inoltre un corso di alta formazione di Economia e Management in Sanità presso l’Università La Sapienza di Roma, discutendo una tesina dal titolo “L’articolo 4 del Patto della Salute 2014-2016: l’umanizzazione delle cure. Esempi applicativi”.

Abbandona nel 2018 la professione farmaceutica per dedicarsi all'impresa di famiglia, un'importante azienda frutticola della valdichiana, dove insieme al padre inizia a gestire l’attività di campagna, la cantina e l’agriturismo che porta il suo nome.

Questo cambiamento la porta a iscriversi nel 2019 alla facoltà di Enologia dell’Università degli Studi di Firenze, e a portare a termine a Maggio 2019 il corso di I livello dell’Associazione Italiana Sommelier.

Consigliere